Come faccio a capire se un abbigliamento sportivo è di qualità?

Trovarsi di fronte ai tantissimi prodotti che rispondono all’offerta di abbigliamento sportivo tecnico può essere davvero snervante.
Chi non ha mai praticato uno sport e vuole iniziare, o chi ha bisogno di indumenti specifici per andare in bici, per correre oppure per andare a sciare, potrebbe trovarsi spiazzato di fronte alle innumerevoli proposte d’abbigliamento propinate dai negozi.
E soprattutto, una volta individuato il corretto equipaggiamento sportivo non si ha la certezza che sia di qualità.
La maglieria sportiva, ad esempio, risponde a molte caratteristiche, a seconda della tipologia d’uso alla quale è assegnata. Supponiamo che, dopo tante ricerche, abbiamo trovato la maglietta perfetta per andare a correre.
Siamo davvero sicuri che sia di qualità? Cosa bisogna fare per capirlo?
L’etichetta la dice lunga sui capi
La prima cosa da fare, per capire se siamo di fronte ad un indumento tecnico di qualità, è leggere la sua etichetta.
Sappiamo che tra le fibre migliori per assicurarci un capo di ottima fattura c’è il polipropilene, perché ci assicura una serie innumerevoli di caratteristiche:
è anallergico
è ecologico
non lega chimicamente con sostanze esterne
resiste a muffe e batteri
è leggerissimo
è traspirante
non assorbe i liquidi.
Verifichiamo, dunque, che nella composizione del tessuto della nostra maglietta ci sia questo materiale. 
A questa valutazione si aggiungono ulteriori considerazioni. 
Quali? Le vediamo subito nel prossimo paragrafo.
Le caratteristiche che non devono mai mancare a un indumento tecnico
Se dovete correre o lanciarvi dal paracadute poco importa, il vostro abbigliamento intimo non può non essere tecnico.
Anche se una determinata caratteristica tessile può essere considerata quella di punta di un capo tecnico, in funzione dell’attività a cui è destinata, questo non significa che dobbiate rinunciare a qualcosa. 
Le caratteristiche che un indumento tecnico deve necessariamente avere sono:
traspirabilità
leggerezza
isolamento termico
composizione Anallergica
 Se sono tutte presenti state scegliendo un capo di qualità.
Che si tratti di un intimo tecnico per running da uomo o di un intimo tecnico per ciclismo da donna, infatti, non ha importanza: se non sono presenti almeno le 4 caratteristiche che vi abbiamo indicato, probabilmente non siete davanti ad un indumento sportivo di qualità.
Alcuni consigli per scegliere bene
L’abbigliamento sportivo giusto varia a seconda delle stagioni e delle temperature nelle quali l’attività fisica dev’essere svolta. A questo proposito vi consigliamo di scegliere:
capi leggeri e traspiranti per l’attività aerobica intensiva. Realizzati con fibre (polipropilene ma anche poliestere o il poliammide)molto elastiche che aderiscono bene al corpo e garantiscono un’elevata traspirabilità. In più, danno la sensazione di essere sempre asciutti anche se si suda;
capi con isolamento maggiore, invece, per le attività meno intense e più statiche. In questi casi potrebbero andar bene le composizioni in tessuto naturale, come il cotone o la lana merino, oppure le versioni miste, in tessuto naturale e sintetico;
capi easy care che siano semplici da lavare senza richiedere lavaggi a mano;
capi con vestibilità ottimale, o a compressione graduata, che aderiscono perfettamente al corpo e permettono di smaltire meglio l’acido lattico.

Lascia un commento